Vieni a trovarci
Galleria Marco Tangheroni 12
c/o centro forum, 56124, Pisa
Orari di apertura
Lun - Ven: 8:00 - 20:00
Sab 8:00 - 13-00

La sindrome del tunnel carpale

Intorpidimento e formicolio della mano e delle dita possono essere dolorosi e limitarne l’uso. Il dolore e la perdita di sensibilità nel pollice, nell’indice, nell’anulare e in parte del medio, possono essere un segno della sindrome del tunnel carpale.

L’8% delle persone ha la sindrome del tunnel carpale ad un certo punto della propria vita. Le donne e le persone di età superiore ai 30 anni tendono a sperimentare questa condizione più spesso.

Questa sindrome, il dolore, l’intorpidimento, il formicolio e la debolezza nella mano che ne derivano, sono causati dalla compressione del nervo mediano attraverso il tunnel carpale. Le linee guida formulano raccomandazioni basate sulle migliori pratiche della letteratura pubblicata, per la valutazione, la diagnosi e il trattamento della sindrome del tunnel carpale.

Per il paziente, queste linee guida delineano le migliori opzioni di trattamento riabilitativo basato sulla ricerca scientifica. In definitiva, la migliore assistenza è una combinazione della conoscenza e dell’esperienza professionale del clinico e del contributo del paziente. Queste linee guida aiutano ad affrontare il primo passo in tale processo.

Per sviluppare queste linee guida, esperti clinici e ricercatori hanno esaminato gli articoli sulla sindrome del tunnel carpale pubblicati o accettati per la pubblicazione fino a novembre 2018. Questi revisori hanno  esaminato attentamente centinaia dei migliori articoli sulla diagnosi, le misure di outcome, le tecnologie, e tutte le opzioni di trattamento non chirurgico per questa condizione.

I fisioterapisti sono ben addestrati per valutare e trattare le persone con sindrome del tunnel carpale. Sebbene alcuni pazienti (dal 28% al 62%) guariscano senza trattamento, altri (dal 32% al 58%) peggiorano. 

Una chiave per il trattamento conservativo utile alle persone con sindrome del tunnel carpale è l’uso di un tutore notturno; un tutore notturno deve tenere il polso in posizione neutra ed essere indossato solo per alleviare i sintomi a breve termine.

Se hai una sindrome del tunnel carpale da lieve a moderata, gli esercizi di stretching e il tutore notturno possono aiutare, così come la terapia manuale della colonna cervicale e degli arti superiori eseguita da un terapeuta. Educare alla corretta configurazione del computer, in particolare del mouse e alla forza con cui si colpisce la tastiera può anche aiutare a controllare i sintomi di dolore e la perdita di sensibilità.

La revisione della letteratura per queste linee guida ha scoperto che la terapia laser di basso livello, l’ecografia termica, la ionoforesi e i magneti non hanno fornito alcun beneficio coerente nel trattamento della sindrome del tunnel carpale. 

Se il trattamento conservativo non aiuta, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Il fisioterapista può aiutarti a guidare il recupero, diminuendo i sintomi.

 J Orthop Sports Phys Ther 2019;49(5):361. doi:10.2519/jospt.2019.0502